cura e pulizia della tua autoUno dei nemici più importanti delle nostre auto sono i raggi UV. I raggi ultravioletti, benché invisibili all'occhio umano, hanno un effetto dannoso in tutti gli elementi della nostra auto, tanto interni (pelle, cruscotti...) come esterni (verniciatura, plastiche, caucciù etc).

Se ci centriamo nell'esterno abbiamo altri agenti esterni che finiscono per deteriorare la verniciatura dei nostri veicoli col tempo. Tra essi possiamo segnalare la pioggia, temperatura base ed alte, azione solare, escrementi di uccelli, polvere, neve, foglie e resina di alberi tra altri molti agenti esogeni.

Una buona pianificazione per proporzionare protezione ai nostri veicoli dipendendo dal posto dove si trovino, sarà fondamentale per donnare una lunga e brillante vita alle nostre macchine. In questo articolo cercheremo di stabilire un piano annuale standard, diciamo minimo, per mantenere l'automobile in buone condizioni e minimizzare l'impatto degli agenti esterni che commentavamo anteriormente. Ovviamente ogni utente dovrà stimare se questo piano è sufficiente o deve incrementare le frequenze dipendendo dalle sue condizioni particolari. In prossimi articoli tratteremo temi piu specifici anche per la protezione dell'interno.

La protezione "di fabbrica"

Da finali degli anni 80´, molti fabbricanti di automobili cominciarono ad utilizzare un film invisibile che applicano alle automobili alla fine del processo di verniciatura. Questa finitura agisce come cappa protettrice della verniciatura e fornisce alle automobili quella finitura lucentezza tanto spettacolare. Sebbene questa cappa finale è molto importante e realmente protegge la verniciatura dall'automobile, non dobbiamo trascurare i consigli di questa guida dato che anche questa cappa traspira, soffre erosioni ed assorbe umidità deteriorandosi e lasciando la verniciatura senza protezione.

Inoltre, una parte importante dei nostri clienti si rivolge a noi preoccupati non per le sue vetture nuove bensì che per i suoi classiche. Automobili con 30, 40 o 50 anni fabbricate in epoche con minori innovazioni nelle finiture e pertanto molto più esposti agli elementi esterni che le automobili fabbricati attualmente. In questi casi è fondamentale una buona pianificazione per evitare un deterioramento che in certe automobili può essere irreversibile con la conseguente perdita di valore della stessa.

Fase 1: Prevenzione

La prevenzione è essenziale per mantenere l'automobile in buon stato ed evitare processi di restaurazione della verniciatura costosi e complessi. Essenziale per prevenire l'usura della verniciatura della nostra automobile è mantenere sempre l'automobile pulito. Non serve con lavare ogni tanto l'automobile, quando "sembra sporco" o quando non rimane più rimedio. La cosa ideale è avere un piano di lavaggio regolato all'uso e situazione dell'automobile. Questa può essere una volta per settimana, una volta al mese o quincenalmente, ognuno deve adeguare il suo piano dipendendo se l'automobile dorme fuori o in garage, se sta nel campo o città, il tipo di uso che sia dato all'automobile, la frequenza, se è una zona di piogge o piuttosto secca, inverno, estate, etc etc. La frequenza è il meno, la cosa importante è che sempre l'automobile sia pulita di polvere, fango, escrementi ed altri agenti esterni. Perché è importante avere sempre l'automobile pulita? Come commentavamo prima, in vetture moderne i fabbricanti mettono giustamente il finito protettivo per proteggere la verniciatura, se questa cappa si dannegiasse la verniciatura rimarrebbe esposta ai raggi UV, umidità, erosione etc. Una buona pulizia assicura che questa cappa si trovi sempre in buone condizioni e protegga come deve la verniciatura dell'automobile. Affinché tutto il mondo lo capisca, mantenere la cappa protettiva in buone condizioni è come mettersi un buon protettore solare nella pelle in piena estate, senza questo protettore la nostra pelle si scotterebbe… stessa situazione accade con la verniciatura dell'automobile.

Molto più importante è la pulizia in automobili classiche dove non abbiamo in generale la cappa protettiva che troviamo in automobili moderne. Abbiamo visto già come agenti esterni del tipo delle condizioni climatiche, sale, sabbia, polvere o escrementi di uccelli tra altri, danneggiano nel corso degli anni la verniciatura dell'automobile. Ed è in questi casi dove dobbiamo senza eccezione applicare le indicazioni che seguono nella fase 2 per assicurarci una buona protezione del nostro veicolo.

Come lavo l'automobile? Che prodotto scelgo?

Come lavo l'automobileMolti clienti ci fanno queste domande. Il mercato di pulizia e protezione di automobili è cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni e l'offerta è molto variegata. Senza entrare in troppi dettagli, questi sono i nostri criteri basilari con quello che non ti sbaglierai comprando il tuo prossimo shampoo per automobili:

- PH neutro, non attacca strati precedenti di cera o sigillanti e perfino possono danneggiare la cappa di protezione della verniciatura. Normalmente i più economici porteranno solventi aggressivi che possono danneggiare la protezione della tua automobile. Evita i prodotti che si annunciano come "pulizia a fondo" o simili perché puliranno sicuramente molto bene ma più del conto ed al suo passo si porteranno anche parte della cappa protettiva.

- Biodegradabile, vogliamo lavare bene la nostra automobile ma vogliamo anche proteggere l'ecosistema.

- Alto volume di schiuma. La schiuma aiuta a rimuovere e catturare resti di sporcizia, agisce come lubrificante evitando la frizione tra il guanto di lavaggio e la superficie e pertanto eviteremo graffiature indesiderate.

- Evitiamo i prodotti" 2 in 1" (shampoo e cera), questi prodotti sono poco efficaci, il film di cera che lasciano è impercettibile e generalmente di brutta qualità. Quando laviamo, laviamo e quando inceriamo, lo facciamo con prodotti di qualità, vedere fase 2: Protezione. 

Seguendo queste raccomandazioni sarà difficile sbagliarsi ma ugualmente consigliamo rivedere fori e valutazioni su internet dei differenti prodotti promossi e sempre fidarsi degli specialisti sulle grandi superfici, dove le marche generiche vendono tanto prodotti per la cura dell'automobile come prodotti di pulizia per la casa. Noi preferiamo piccoli fabbricanti che prendono il tempo di elaborare prodotti a coscienza con prodotti naturali e sostenibili.

Fase 2: Protezione

Una volta che abbiamo lavato correttamente l'automobile, procediamo allo stadio di protezione. In questo passo disponiamo di un elemento che stiamo utilizzando molti anni con eccellenti risultati: LA CERA. Come commentavamo anteriormente, le automobili vengono da fabbrica con una cappa trasparente che agisce come protettrice dalla verniciatura. Se aggiungiamo uno strato di cera staremo proteggendo perfino questa cappa per più tempo, evitando che la sporcizia aderisca alla carrozzeria.

Inceratura

Attualmente esistono vari tipi di cera nel mercato: liquida, in pasta, in spray…. cera pura, cera che inoltre pulisce e obviamente diverse tecniche che possono demandare ore di applicazioni per quelli veramente entusiasti dei detagli. In questo articolo, ci centreremo in un processo standard che dà buoni risultati ma pensato per l'utente medio, con tempo limitato ma che ugualmente vuole mantenere la sua automobile in perfetto stato. Il primo passo della inceratura è assicurarci che l'automobile è completamente pulito e liberi di residui. Come indichiamo in altri articoli la migliore forma di assicurarci di questo è utilizzando una sbarra di argilla (Bar Clay). Il risultato sarà una superficie liscia e soave libera di qualunque residuo e pronta per essere incerata.

Cera in Spray

Facile da applicare, un'opzione molto interessante soprattutto per quelli che dispongono di poco tempo e vogliono buoni risultati. Il modo d’applicazione è semplice, lo spray in una mano e nell'altra un panno di buona microfibra. Continuare ad applicare cera in zone di 30x30 contemporaneamente, applichiamo e passiamo la microfibra da una parte e dopo di nuovo per il lato secco. Risultato brillante!

Cera in pasta o liquida.

Inceratura autoEntrambi cere danno gli stessi risultati pertanto dipende dal gusto di ognuno. Come con tutti i prodotti, sempre seguire le istruzioni del fabbricante dato che il processo cambia dipendendo dal prodotto eletto. Come norma generale, sempre fare l’inceratura all'ombra, incerare piccole zone di 30x30 ogni volta, lasciare asciugare e passare la microfibra (in alcuni casi deve lasciarsi asciugare prima di passare la microfibra, in altri no- consultare le istruzioni del fabbricante, ci sono perfino prodotti nei quali puoi applicare sul'automobile intera prima di lustrare).

Sommario

Lavare ed incerare sono processi semplici ma che hanno un impatto importante nella conservazione della tua automobile nel corso del tempo. Non solo farà apparire sempre la tua automobile come nuova ma aiuterà a conservare il valore della tua automobile nel momento di venderlo. Ricordiamo una delle testimonianza dei nostri clienti: "Con questo copriauto la verniciatura dell'automobile si mantiene intatta e se cerchiamo di metterla più o meno con l'automobile pulito, non si riga. La mia anteriore automobile lo vendei a molto buon prezzo al concessionario perché la verniciatura manteneva l'aspetto e lucentezza originale.”